Strevi

Il vino Strevi Doc, la cui zona di produzione comprende l'intero territorio amministrativo del comune omonimo, in provincia di Alessandria, è ottenuto esclusivamente da uve di Moscato bianco. Lo stupendo territorio vinicolo in cui si trova il paese di Strevi è cuore di un'importante produzione enologica, in particolare del vino moscato passito. Del vitigno moscato, la varietà bianca è la più pregiata ed è uno dei vitigni più antichi; il suo nome deriva da muscum (muschio), per il profumo intenso e il dolce aroma. Già in tempi antichi si otteneva un vino dolce, avvalendosi della tecnica dell’appassimento. La diffusione al nord avvenne principalmente nel Medioevo grazie ai Veneziani, che con i loro commerci con le isole del Mediterraneo lo importarono in tutto il nord Europa. Questa Doc ha ottenuto il riconoscimento con decreto ministeriale nel 2005.

Le uve destinate alla produzione del vino a Denominazione di Origine Controllata Strevi Passito che intendono fregiarsi della specificazione aggiuntiva “vigna” debbono presentare un titolo alcolometrico volumico naturale minimo di 12,5% vol.

 Vitigno

Moscato Bianco 100%.

 

 

 

 Caratteristiche

Aspetto

La Doc Strevi presenta colore giallo oro, piu' o meno intenso con eventuali riflessi ambrati.

Profumo

L'odore è ampio e caratteristico.

Gusto

Il sapore è dolce, armonico, caratteristico, talvolta con predominanza di frutti maturi.

Gradazione

Il titolo alcolometrico volumico minimo è 20,00% vol, di cui almeno 12,50% vol effettivi; per il vino Strevi Passito con l'indicazione "vigna" è 20,00% vol di cui almeno 13,00% vol. effettivi.

Età ottimale

Il vino Doc Strevi Passito può essere immesso al consumo solo dopo essere stato sottoposto ad un periodo di affinamento e invecchiamento di almeno due anni a decorrere dal 1° ottobre dell'anno di produzione delle uve.
 

 Zona di produzione

 Tipologie

  • Strevi Passito
  • Strevi Passito con indicazione Vigna

 Calice e servizio

Va servito con calici di piccola capacità a tulipano a una temperatura di servizio tra i 12-14°C.

 

 

 

 

 Abbinamento con i cibi

Lo Strevi Doc è un vino da fine pasto o da “meditazione” che trova il suo abbinamento ideale con formaggi erborinati e con i dolci tipici della zona come gli amaretti.