Sizzano

La zona di produzione della Doc Sizzano comprende il territorio amministrativo comunale di Sizzano in provincia di Novara.

Sizzano, anticamente chiamato Sitianum o anche Siccianum sorge ai piedi di dodici colline degradanti verso il fiume Sesia; il borgo si trova lungo la strada che conduce in Valsesia, a 22 chilometri da Novara. L'origine del nome non è del tutto sicura, ma si ipotizza una derivazione dal nome Sittius. Si tratterebbe del nome del proprietario di alcuni terreni della zona, probabilmente di epoca romana, come sembra attestare il suffisso –anus.

Riconosciuto Doc nel 1996, il Sizzano era già amato da Camillo Benso Conte di Cavour, che ne paragonò il bouquet a quello del celebre Borgogna e che lo abbinava alla finanziera, uno dei piatti tipici piemontesi. Come si sa Cavour, oltre a essere sommo stratega risorgimentale, era anche provetto viticoltore.

Viene prodotto anche nella tipologia Riserva. I vini a denominazione di origine controllata Sizzano e Sizzano Riserva possono essere accompagnati dalla menzione “Vigna”, seguita dal relativo toponimo, purché il relativo vigneto abbia un'età d'impianto di almeno 3 anni.

 Vitigno

Nebbiolo (Spanna) dal 50% al 70%; Vespolina ed Uva rara (Bonarda novarese) da sole o congiuntamente dal 30 al 50%. Possono inoltre concorrere a detta produzione le uve a bacca rossa, non aromatiche, provenienti dai vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Piemonte nella misura massima del 10%.

 Caratteristiche

Aspetto

Il colore è rosso rubino con riflessi di granato.

Profumo

L'odore è vinoso, caratteristico, con lievi sentori di violetta, fine e gradevole.

Gusto

Il sapore è asciutto, sapido, armonico, con retrogusto leggermente amarognolo nella tipologia Riserva.

Gradazione

Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 12,00% vol per entrambe le tipologie.

Età ottimale

È previsto un periodo di invecchiamento obbligatorio pari a 22 mesi (34 per la riserva), di cui 16 in legno (24 per la riserva), a partire dal 1° novembre dell'anno di raccolta delle uve.

 

 

 Zona di produzione

 Tipologie

  • Sizzano anche con menzione Vigna
  • Sizzano Riserva anche con menzione Vigna

 Calice e servizio

Il Sizzano Doc viene servito in calici a "ballon" a una temperatura di 18 °C. Il periodo ottimale di consumo è tra il quarto e il decimo anno dalla vendemmia.

 

 

 

 Abbinamento con i cibi

Il Sizzano Doc si abbina bene ad arrosti di carne rossa, cacciagione, selvaggina e formaggi stagionati.