Freisa di Chieri

La zona di produzione del Freisa di Chieri, una delle più piccole Doc italiane, comprende, in provincia di Torino, il territorio collinare dei comuni di Andezeno, Arignano, Baldissero Torinese, Chieri, Marentino, Mombello Torinese, Montaldo Torinese, Moriondo Torinese, Pavarolo, Pecetto Torinese, Pino Torinese, Riva presso Chieri e Torino limitatamente alla Regione San Luca, Regione Eremo, Regione Santa Margherita, Parco di Villa Genero e Regione Villa della Regina.

Le fonti storiche collocano la nascita del vitigno Freisa nella zona del Chierese e della Collina Torinese, con successiva diffusione fino ai confini con il Basso Monferrato.

Viene prodotto nelle tipologie Secco, Superiore, Dolce, Frizzante, Spumante.

 Vitigno

Freisa min. 90%, possono concorrere altri vitigni a bacca nera non aromatici, idonei alla coltivazione nella Regione Piemonte, max 10%.

 

 Caratteristiche

Aspetto

La tipologia Rosso Secco presenta colore rosso rubino tendente al granato, il Superiore ha colore rosso granato o cerasuolo con riflessi aranciati con l'invecchiamento. Le tipologie Spumante e Frizzante presentano colore da rosso rubino a cerasuolo piuttosto chiaro.

Profumo

L'odore è caratteristico delicato con note di lampone e di rosa e viola.

Gusto

Il sapore è asciutto, talvolta vivace leggermente acidulo, che con l’invecchiamento diventa più armonico e delicato, il Dolce ha sapore dolce, fresco, talora vivace, il Frizzante e lo Spumante hanno sapore armonico, elegante con retrogusto gradevole di lampone. 

Gradazione

Titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,00% vol, 12,00% vol per la tipologia Superiore.

Età ottimale

La tipologia Freisa di Chieri Superiore, deve essere sottoposta ad un periodo minimo di invecchiamento di 12 mesi a decorrere dal 1° novembre dell'anno di raccolta delle uve. È ammesso l'invecchiamento in legno di minimo 6 mesi.

 

 Zona di produzione

 Tipologie

  • Freisa di Chieri Rosso
  • Freisa di Chieri Superiore
  • Freisa di Chieri Dolce
  • Freisa di Chieri Frizzante
  • Freisa di Chieri Spumante

 Calice e servizio

Il Fresa di Chieri secco va servito a una temperatura di 14-16°C in calici per vini rossi giovani entro due-tre anni dalla vendemmia, mentre la versione Dolce si serve in calici piccoli a una temperatura di 12-14°C. Lo spumante va servito in calici a coppa ad una temperatura di 6-8°C.

 

 Abbinamento con i cibi

Il Freisa di Chieri Doc Secco si abbina con preparazioni abbastanza strutturate come antipasti di salumi tradizionali piemontesi, paste e risotti al ragù di carni bianche o di maiale, fritti misti, formaggi, carni e verdure alla piemontese, salumi cotti bolliti e bolliti misti. La versione Amabile va degustata assieme a frutta secca e prodotti dolciari da forno.