Produttori distillati

Distillati

I Distillati (o Acqueviti) sono ottenuti tramite distillazione di vari ingredienti, quali vino (Brandy, Cognac), vinacce (Grappa), cereali (Whisky, Vodka), canna da zucchero (Rum), frutta, etc. In particolare la Grappa è l’unica acquavite ottenuta direttamente da una materia prima solida, la vinaccia. Il termine generico “vinaccia” include oltre alle bucce, i raspi e i vinaccioli, che devono però essere esclusi dalla distillazione per l’ottenimento della grappa. Parlando quindi di vinacce per la produzione della grappa, si deve intendere solamente la parte nobile, ossia quella costituita dalle bucce degli acini dell’uva. L’alambicco è lo strumento che permette l’estrazione dell’acquavite dalle vinacce tramite la distillazione.

Il Piemonte dedica, da sempre, una grande attenzione alla distillazione della vinaccia: in tutte le epoche, nei castelli e nelle tenute agricole nobiliari; emblematico il caso del Conte di Cavour che da Grinzane si faceva spedire i campioni della grappa prodotta per accertarne personalmente la qualità. All’epoca si chiamava “branda” e, ancora, oggi in dialetto, si fa fatica a pronunciare il neologismo giunto dall’Italia orientale. 

In questa regione ricca di uve pregiate, si producono ottime Grappe e Distillati ottenuti appunto dai vini tipici: troviamo quindi la Grappa del Monferrato, delle Langhe, di Aleatico, di Arneis, di Barbera, di Barolo, di Nebbiolo ecc.

Un distillato tipico piemontese, prodotto nell'area ristretta lungo il Po e i suoi affluenti (Pellice, Varaita, Macra), compresa tra Carignano e Villafranca Piemonte con centro in Pancalieri in provincia di Torino, è l'Olio essenziale greggio di menta piperita, ottenuto dalla distillazione in corrente di vapore della menta verde di Pancalieri in pianta intera proveniente dalla coltivazione della Menta Piperita nera. L'olio essenziale presenta un aspetto limpido, incolore o giallo paglierino assai fluido, un aroma forte, penetrante, caratteristico di menta, un sapore pepato e lascia in bocca una persistente sensazione di freschezza seguita da una leggera punta di amaro.

La Grappa con Alambicco a Bagnomaria Piemontese si distingue dalle altre, generalmente per l'aroma tondo, equilibrato e privo di asperità, non di rado caratterizzato da una nota di confettura. Il colore è bianco brillante per le grappe giovani e giallo paglierino più o meno intenso per quelle invecchiate. Il titolo alcolometrico varia tra 40 e 45% vol. In Piemonte, esistono ancora 2 impianti che utilizzano questa antica tecnologia tipica della regione: a Mombercelli in provincia di Asti e a Silvano d'Orba in provincia di Alessandria.