Bagna Cauda

La bagna caoda o bagna cauda è una preparazione tipica del Piemonte preparata con acciughe, olio e aglio ed utilizzata come intingolo per le verdure fresche della stagione autunnale. Essendo una pietanza sostanziosa, solitamente, viene considerato un piatto unico ma talvolta può anche essere servito come antipasto per una cena tra amici. La bagna caoda viene servita nei "fujot", particolari recipienti in terracotta o rame con sotto una fiammella che tiene caldo l'intingolo. Accompagnate la bagna caoda con le verdure autunnali tipiche della regione tra le quali spicca il famoso cardo gobbo di Nizza Monferrato, da consumare crudo.

 

 

 

Ingredienti:

  • Aglio 6 teste (circa 95 gr a testa d'aglio)
  • Olio di oliva extravergine 600 gr
  • Acciughe (alici) sotto sale rosse di Spagna 300 gr
  • Vino rosso 125 gr

Per accompagnare:

Peperoni q.b., Barbabietole rosse q.b., Cipolle q.b., Cipollotto fresco q.b., Vino rosso barbera q.b., Patate q.b., Cardi gobbo di Nizza q.b.

Preparazione:

Sbucciare le teste d’aglio privando ciascuno spicchio della camicia, poi con un coltellino incidere a metà gli spicchi e privarli del germoglio, quindi tagliarli a fettine. Dissalare le acciughe sotto sale: ponete le acciughe in una ciotola e copritele con l'acqua fredda,  lasciatele in ammollo per 2-3 ore, cambiando spesso l’acqua per eliminare il sale. Effettuate questa operazione molto delicatamente per evitare che le acciughe si sfaldino. Quando le acciughe si saranno addolcite, scolatele, apritele a metà ed estraete le interiora con la lisca centrale, sciacquatele sotto l’acqua corrente. Quindi rivestite un piccolo vassoio o una teglia con della carta assorbente e disponeteci i filetti aperti. Asciugate i filetti poi poneteli in una pirofila e lavatele con il vino rosso rimestandole delicatamente. Trasferite nuovamente le acciughe su un vassoio e asciugatele con carta assorbente. Ponete l’aglio in un tegame e versate 100 gr di olio di oliva, iniziate la cottura a fuoco bassissimo rimescolando con il cucchiaio di legno e avendo cura che non prenda colore. Unite le acciughe mescolando delicatamente. Coprire con il restante olio e portare l’intingolo a cottura a fuoco lento per una mezz’oretta, avendo cura che la bagna non frigga.

Intanto preparate le verdure per accompagnare la bagna caoda: arrostite al forno le cipolle con la buccia, poi  tagliatele a spicchi, cuocete le patate in acqua bollente, non devono essere troppo morbide in modo da poter essere tagliate a spicchi, infine cuocete al forno la barbabietola e tagliatela come le altre verdure. Arrostite al forno i peperoni e tagliateli ricavando anche da questi degli spicchi. Lavate i cardi, eliminate le estremità e i filamenti esterni e tagliateli a metà nel senso della lunghezza. Lavate i cipollotti e immergeteli nel vino, meglio se barbera, come vuole la tradizione. Una volta sciolte le acciughe, la bagna caoda sarà pronta da servire in tavola possibilmente nel caratteristico "fujot".